home page

la favola

la storia

l'azienda

il mercato

la pesca

la capitale

l'amore

il museo

la produzione

Basilio Liverino

Il Museo

 

Quel museo scavato nella roccia.
Aveva sedici anni e sedici lire gli parevano tante; ma quel cammeo trovato un p˛ per caso sul Ponte Vecchio di Firenze era troppo affascinante. Finý per comprarlo, senza sospettare che stava inaugurando un sessantennio di appassionato collezionismo.
una delle sale del museo
Una delle sale del museo

 

Bel colpo d'occhio, peraltro, e gusto sicuro, molti anni dopo sarebbe corso a Londra, da Sotheby's ad acquistare una collana realizzata dal medesimo, raffinatissimo incisore. Purtroppo, precisa Basilio Liverino, non per sedici lire.
Oggi la collezione di coralli e di cammei ha superato il migliaio di pezzi.
E' la pi¨ importante del mondo e ha contribuito notevolmente alla fama e al prestigio dell'uomo e dell'azienda, al pari dello splendido volume "il corallo", giunto alla sua terza edizione e tradotto in inglese, tedesco e giapponese.
conchiglia
Una straordinaria conchiglia incisa da Giovanni Sabbato
con un lavoro decennale, fra il 1873 e il 1883:
esalta la grandezza dell'Inghilterra Vittoriana.

 

Nel 1986 per ospitarla degnamente e renderla visibile agli studiosi ed appassionati, Liverino ha realizzato un vero e proprio museo sotto il Laboratorio, scavando per sei metri di profonditÓ la roccia vulcanica e adottando tutti i pi¨ moderni accorgimenti espositivi, ambientali e "difensivi".